Ciao, mi chiamo alessandra ho 22 anni e volevo raccontarvi la mia storia di autolesionismo.....ho iniziato quasi per caso quando avevo 12 anni ho fatto un piccolo graffio diciamo quasi per gioco ..poi alle medie mi prendevano in giro e io mi sentivo uno schifo, inutile, autostima a zero....ho continuato poi per non sentire più il dolore che mi portavo dentro, il sangue che vedevo scorrere mi faceva stare bene ma non era così....

 

quando vedevo le cicatrici sul mio braccio mi vergognavo di quello che avevo fatto e non chiedevo aiuto mi sentivo sempre più sola...non avevo molti amici mi isolavo da tutto e da tutti.L'unica che sapeva del mio "problema" era la mia mamma e in un certo senso mi aiutava a non farmi più del e per un periodo di circa un anno non l'ho più fatto...però poi nel 2013 hanno abusato di me e la ho ricominciato ad autolesionarmi ed una volta mi sono tagliata più forte e ho perso molto sangue e sono stata tanto male.....nel 2011 è morta mia mamma e la continuavo a farmi del male...poi ho avuto problemi con l'alcool che poi ho superato...sono andata da uno psichiatra che mi ha aiutato molto ora per fortuna ho smesso sia con l'autolesionismo che con l'alcool con il fumo anche se ogni tanto sono tentata quando ho dei momenti un pò giù di farmi del male....

GRAZIE PER L'ATTENZIONE


I cookie rendono più facile per noi fornirti i nostri servizi. Con l'utilizzo dei nostri servizi ci autorizzi a utilizzare i cookie.
Maggiori informazioni Ok Rifiuta