E' vero che la soluzione a questi mali è l'amore? – Maria*, 23 anni

Salve, mi chiamo Maria e ho 23 anni. E' quasi un anno che sono entrata nel tunnel dei DCA, e da Luglio ho iniziato, o meglio ricominciato a tagliarmi... la prima volta che mi sono autoferita risale all'età di 13 anni a seguito di un atto di bullismo subito, ma poi cambiando ambiente non mi graffiai più fino a qualche mese fa in cui ho iniziato a tagliarmi. Se non avessi paura di essere scoperta, probabilmente mi taglierei sempre e ovunque non limitandomi solo alle caviglie e alle braccia. Lo so è assurdo, ma sento che tutto quel dolore lo merito, mi da un senso di liberazione, mi fa dimenticare delusioni e la mia incapacità di vivere. Delle volte mi fa sentire che non ho bisogno che nessuno mi sia vicino... molte volte mi taglio la sera per dormire... mi piace sentire il dolore, quasi mi culla.

Ciò che vorrei chiedere è se davvero un giorno tutto questo potrà finire. Io ora non so se voglio fermarmi, perchè andrei nel panico, senza la mia lametta, perchè è l'unica che mi conforta. Riuscirò a fermarmi io da sola, o è vero che la soluzione a questi mali è l'amore? Perchè se è così io mi arrendo, poiché non l'amore non ci credo più e non aspetto nessuno... basta illusioni!
 

 

Risposta

 

Cara Maria, le domande che ti poni rispecchiano un profondo malessere composto da dubbi, paure, aspettative e delusioni che fanno parte della nostra vita, dove trovare le risposte equivale ad un percorso che necessita il suo tempo. Ognuno di noi è diverso dall'altro, e ciò vale anche per chi si autoferisce. Il malessere che esprimi attraverso le condotte autolesive e il"tunneL dei DCA"non è lo stesso per tutti, di conseguenza non vi è una modalità  unica per tutti al fine di guarire; non farti  del male dipende molto da te, da quanto forte è il tuo desiderio di fermarti, e da quello che farai per affrontare questo tuo disagio. Piuttosto che fornirti semplici risposte a domande così complesse, vorrei invece suggerirti di mettere in sospensione la ricerca di una soluzione attraverso l’amore o l’illusione che secondo te può rappresentare, ed intraprendere un percorso psicoterapeutico che possa aiutarti a "costruire" la risposta alla tua domanda “se davvero un giorno tutto questo potrà finire”.

 

* I nomi sono inventati, nel pieno rispetto del diritto all'anonimato dei nostri utenti e della loro privacy

 

Ti è servita questa consulenza?  Ci piacerebbe davvero conoscere la tua opinione, per favore clicca qui, ci aiuterai a migliorare i servizi offerti.

We use cookies to improve our website and your experience when using it. Cookies used for the essential operation of the site have already been set. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.
EU Cookie Directive plugin by www.channeldigital.co.uk